Torre Salsa a Porto Empedocle

Una riserva naturale del WWF

La riserva orientata di Torre Salsa di Porto Empedocle è un'area naturale protetta istituita dalla regione Sicilia nel 2000 e gestita dal WWF.
Le rocce calcaree e le falesie di gesso sono ricoperte da una fitta vegetazione cespugliosa attraverso la quale si può raggiungere la splendida spiaggia, meta in estate di numerosi turisti amanti del sole e del mare. Proprio la natura impervia del territorio è stata la fortuna di questo paradiso, perché l'ha preservato dalle politiche di lottizzazione e dallo sfruttamento edilizio.
Il nome deriva da Torre Salsa, un'antica torre di avvistamento che si trova nel cuore della riserva, su un piccolo promontorio d'argilla.


Le acque
Il mare è limpidissimo e sul fondale cresce rigogliosa la flora. Le acque cristalline ospitano una variegata fauna, splendido esempio della biodiversità del Mediterraneo. Vicino alla costa, un frastagliato tavolato roccioso crea un intricato sistema di sentieri dopo i pesciolini nuotano veloci tra le alghe e i lenti crostacei possono trovare riparo.


La fauna
La zona del pantano, così come quella a ridosso della duna, presenta una varietà faunistica meravigliosa ed estremamente interessante, che rende la riserva di Torre Salsa vicino a Porto Empedocle fondamentale nella protezione della biodiversità della macchia mediterranea.
Tra i mammiferi che vivono in quest'area, particolarmente importante è l'istrice, una specie protetta da leggi nazionali e comunitarie.


Le specie di uccelli qui presenti sono quasi trenta, alcuni comuni, come il passero solitario, altri molto più rari, come la Cannaiola, ormai visibile solo in pochi ambienti umidi in cui è presente una fitta vegetazione. Nelle scogliere basse e nei pressi delle spiagge è facile avvistare aironi, spatole e gabbiani.
Ancora poco conosciute sono le varietà di rettili che abitano queste aree. Sulle spiagge approdano occasionalmente le tartarughe marine caretta-caretta, mentre nel pantano vivono la testuggine palustre siciliana e il ramarro.
La varietà di habitat della riserva costituisce l'ambiente ideale per il proliferare di innumerevoli specie di insetti.